mercoledì 7 novembre 2007

Call Strike

Venerdì prossimo, nell'ambito della giornata di mobiliazione indetta dai Cobas, ci sarà anche un'iniziativa congiunta di lavoratori Vodafone e Wind promossa dall'"Unione delle associazioni dei parenti delle vittime delle esternalizzazioni":

Mentre le aziende dichiarano di perseguire il "Core Business" dimostrando che solo i profitti stanno loro a cuore, centinaia di lavoratori vengono esternalizzati. Ai dirigenti le stock options, ai dipendenti lo stesso lavoro altrove e precarizzato.
Le associazioni dei parenti delle vittime delle esternalizzazioni lanciano un appello affinché tutta la cittadinanza faccia sentire il proprio sdegno.
Se i gestori telefonici si ostinano nella loro diabolica volontà d'esternalizzare mandiamo un segnale forte e chiaro:

Partecipiamo al Call Strike in solidarietà con le lavoratrici e i lavoratori Wind e Vodafone, venerdì 9 novembre dalle ore 9:00 alle ore 13:00 contatta i numeri 190 e 800227755 per Vodafone, il 156 e il 159 per Wind.

Aguzziamo le orecchie, alziamo le cornette, agitiamo i cellulari, intasiamo le linee.


Banner Direct Strike!

42 commenti:

Anonimo ha detto...

sembra che a Roma si vada molto di fretta!
arrivano notizie di una lettera piu' volte riscritta e modificata che dovrebbe essere firmata dai dipendenti ceduti.
Mi sembra alquanto strano che si compia questo processo di ufficializzazione e formalizzazione in tempi diversi nei vari CC d'italia.
A napoli il famoso welcome kit con badge e letterina doveva partire venerdi' 9 ma visto lo sciopero pnso slittera' tutto a Lunedi.
teneteci informati.
Dragon

Anonimo ha detto...

Per chi ha uno spazio su MySpace, il mio suggerimento è quello di aggiungere il banner alla propria pagina e inviarlo ai propri "amici" copiando il cod html nel commento.

MySpace è un ottimo canale per far girare il più possibile l'informazione e tessere parallelamente una rete di coordinamento a livello Italia.

www.myspace.com/rockshake

Anonimo ha detto...

DOMANI MI SENTONO MI HANNO ROTTO SI SALVANO PERCHè RIPOSO HANNO FATTO FIRMARE A ROMA UNA LETTERA CHE DICE ...X ASSUSIONE E POI ARRIVANO RACCOMNDATE DI UN SRL NON SPA ...ORA LA STANNO CORREGENDO PERCHè SONO INTERVENUTI I SINDACALISTI LEGGETE BENE...DOMANI QUANDO MI CHIAMANO FACCIO LA RISSA DENTRO L'UFFICIO DEL PERSONALEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE

Anonimo ha detto...

ulatrice leggi la mail se puoi

dragon

Anonimo ha detto...

a milano consegna badge e firma di "modulo consegna badge" per assunzione.
non dovrebbe essere nulla di compromettente anche se è stato inaspettato.......

Anonimo ha detto...

MILANO NON DEVE FIRMARE UNA LETTERA DOVE C'è SCRITTO PER ASSUNSIONE E SVEGLIATEVI NEMMENO DOBBIAMO FIRMARE LA CESSIONE NON SI FIRMAAAAAAAA E SE C'è SCRITTO PER ASSUNSIONE è UNA FEGATURA QUINDI APRITE GLI OCCHI è ORAAAAAAAAA

Anonimo ha detto...

con calma eh...

Anonimo ha detto...

MA CHE VUOI STASERA ???MA QUALE CALMAAAAAAAAAAAAAAAAAA IO STò A 300!!!

Anonimo ha detto...

“Esprimo grande soddisfazione per la sottoscrizione dell’accordo con Vodafone – afferma Fiorenzo Codognotto, Amministratore Delegato di Comdata – che premia la scelta, attuata da Comdata in tempi non sospetti, di puntare sulla ricerca costante di qualità e innovazione e non sulla semplice riduzione dei costi.
Grazie a questa intesa si apre una nuova fase nel mondo dei servizi, poiché Comdata diventa Business Delivery Partner, un Partner Industriale che, attraverso l’integrazione di ingegneria dei processi, tecnologia proprietaria e servizi di eccellenza, è in grado di generare valore per i propri Clienti e per le proprie persone. La collaborazione con Vodafone permetterà di realizzare pienamente la filosofia di Comdata, ovvero la valorizzazione delle risorse e delle competenze professionali come base per creare opportunità di sviluppo imprenditoriale”

Anonimo ha detto...

> 8 novembre 2007 0.07

che comunicato sarebbe...? e tu ci credi...?

Anonimo ha detto...

penso che il comunicato di Codognotto sia un concentrato di banalita', di termini che forse manco lui conosce, di una volgarita' estrema.
Che pena che mi fanno con i loro anglesismi spinti e il vuoto spinto nei cervelli.
Voglio espatriare, voglio andare su Marte, a migliaia di chilometri da questo schifo.

Anonimo ha detto...

Dal sito del Sole 24 :
alla fine, per l'affaire Vodafone-Comdata, è arrivata la firma definitiva. Dopo una battaglia sindacale conclusa con un'ipotesi di accordo che ha accontentato (quasi) tutti, incassata quindi la ratifica dei lavoratori – lunedì i sì hanno vinto con il 57,4% delle preferenze – si parte ora con il trasferimento dei 914 lavoratori dalla multinazionale delle tlc al gruppo guidato da Fiorenzo Codognotto.
Come anticipato martedì dal «Sole-24 Ore» , ieri è stato sottoscritto ufficialmente l'accordo di collaborazione di lungo termine in base al quale Vodafone Italia affiderà a Comdata la gestione dei processi amministrativi e del credito. L'intesa si basa su due parti: il contratto di servizio, che ha durata di sette anni ed è rinnovabile, e la cessione di un ramo d'azienda di Vodafone con i 914 specialisti che lavorano nelle sedi di Ivrea, Milano, Padova, Roma e Napoli, pronti ad essere integrati nella struttura operativa di Comdata.
Il progetto ha l'obiettivo di promuovere le potenzialità di crescita sia di Vodafone Italia, sia di Comdata, salvaguardando i livelli occupazionali e sviluppando le professionalità degli operatori coinvolti.
«Abbiamo realizzato un importante accordo di collaborazione che sosterrà i percorsi di sviluppo del core business di entrambe le aziende – ha dichiarato l'amministratore delegato di Vodafone Italia, Pietro Guindani – garantendo al tempo stesso condizioni di lavoro stabili e una chiara prospettiva professionale agli oltre 900 operatori specialisti coinvolti. L'accordo è pienamente coerente con il piano industriale di Vodafone, che ha l'obiettivo di sviluppare l'offerta di servizi integrati fisso-mobile e la connettività a banda larga, ricorrendo a partner esterni per la realizzazione di attività di supporto ad alto livello di specializzazione».
Un tema, quest'ultimo, sul quale i sindacati avevano promesso battaglia, chiedendo a Vodafone l'impegno a non effettuare nessun'altra esternalizzazione nel corso del piano industriale 2007-2010. Tra le altre garanzie che costituiscono la base dell'accordo ci sono il divieto di subappalto, la continuità dei trattamenti normativi e salariali in essere, la continuità del fondo integrativo di malattia e un tavolo triangolare ogni sei mesi (tra aziende e i sindacati confederali) per il monitoraggio delle commesse e dei volumi delle attività.
«La sottoscrizione dell'intesa con Vodafone - ha spiegato Fiorenzo Codognotto, amministratore delegato del gruppo piemontese - premia la scelta, attuata da Comdata in tempi non sospetti, di puntare sulla ricerca costante di qualità e innovazione e non sulla semplice riduzione dei costi. La collaborazione con Vodafone permetterà di realizzare pienamente la nostra filosofia, ovvero la valorizzazione delle risorse e delle competenze professionali come base per creare opportunità di sviluppo imprenditoriale».

I NON VOTANTI SONO STATI CONTEGGIATI COME SI!!!!

Anonimo ha detto...

scusate. chi mi spiega due cose?

1 - i piani industriali hanno validità teorica di 3 anni?

2 - ci faranno firmare il nuovo contratto. alcuni legali dicono si debba per forza firmare x accettazione altri legali dicono che non bisogna firmare perchè noi il contratto ce l'abbiamo già e non vogliamo sovrascrivere nulla.

Anonimo ha detto...

Lo sciopero del 9 non è pubblicizzato da nessuno, se non ci muoviamo sarà un fallimento!!
Dove sono le rsu di milano, roma, bologna? perchè non si muovono?
Hanno paura ? e di cosa ?
Se fallisce lo sciopero avremo perso un'altra battaglia, non voglio che si legga sui comunicati e sulla stampa che in vodafone ha scioperato nemmeno il 5%, sarebbe un'altra vittoria dell'azienda
SVEGLIAAAAAA

lolandesina ha detto...

A che contratto ti riferisci? se al CCNL non devi firmare nulla perchè ti porti con te tutti i contratti di lavoro, armonizzazioni di secondo livello, accordi sindacali fino alla loro scadenza.....

Anonimo ha detto...

mi riferisco al contratto che ci faranno firmare per comdata

Anonimo ha detto...

Qualcuno si domanda come mai le RSU non dicono niente dello sciopero:
se sono formate da delegati CGIL CISL UIL è normale che non dicano niente, questo sciopero è stato proclamato dai sindacati di base e autorganizzato in numerose realtà lavorative.
In molti luoghi è stato anche contrastato e boicottato.
Ma ormai in molti hanno capito, occorre iniziare ad organizzarsi impegnandosi in prima persona, senza più aspettare che qualcuno dall'alto dica loro cosa fare.

E' importante sapere chi indice lo sciopero. Se dovessero, ad esempio, indire uno sciopero i sindacati confederali (cgil cisl uil) contro la precarietà, cioè gli stessi che hanno promosso, firmato e imposto, leggi, pacchetti e rinnovi contrattuali contenenti misure che hanno creato il lavoro interinale, mancanza di diritti, ecc. sappiamo in partenza di essere presi in giro.

9 Novembre 2007 SCIOPERO GENERALE

sigle che non hanno MAI sottoscritto CESSIONI DI RAMO AZIENDALE:
C.U.B
Cobas
SLAI Cobas

Anonimo ha detto...

Scioperare domani vuol dire avere carattere e non essere ancora in dubbio sul da farsi!
Chi sciopera domani e' consapevole che cio' non ha nulla a che fare con le sigle confederali..anzi, personalmente se fosse stato indetto da queste ultime non mi sarebbe nemmeno balenato nel cervello di aderire! Che stiamo scherzando?
Basta lamentarsi e basta fare le vittime! Se non hai il coraggio di esternare i tuoi sentimenti ed il tuo dissenso per i loro comportamenti abbi almeno l'educazione di stare zitto/a.
Quando mi capita di trovare colleghi pesanti e continuamente in dubbio sulle cose da fare e che cercano sempre di trovare qualcuno che li consigli, tendo a non parlarci neppure, perche' mi hanno stancato!
Mi auguro che l'adesione allo sciopero di domani sia elevata, perche' vorra' dire che tanti riescono ancora a ragionare con la propria testa...
In bocca al lupo a tutti!!!

Anonimo ha detto...

bologna cè anche domani!
non saremo tantissimi ma daremo il nostro contributo!
Forza ragazzi tutti uniti!

Anonimo ha detto...

Mi piacerebbe sapere se c'e' un modo per far dimettere quelle facce di merda delle RSU... non so, raccolta firme o cose del genere...
Questi ci guadagnano solo, alle nostre spalle..Ci credete che Caterina Agostini non lavora dal mese di agosto? Sti bastardi hanno avuto 52.000 ore all'anno di permessi sindacali ed io mi devo fare il mazzo al telefono...
A questo punto non voglio che elementi del genere possano spacciarsi per rappresentanti dei lavoratori..io lavoro, loro no!!!!

Anonimo ha detto...

Sara' vero pero' ricordo anche Bart quando prendeva i permessi per fare la sua palestra.

Anonimo ha detto...

i piani industriali hanno validità teorica di 3 anni?

Anonimo ha detto...

l'unica verita' di Guindani estrapolabile dall'articolo sopra riportato e' questa:

L'accordo è pienamente coerente con il piano industriale di Vodafone, che ha l'obiettivo di sviluppare l'offerta di servizi integrati fisso-mobile e la connettività a banda larga, ricorrendo a partner esterni per la realizzazione di attività di supporto ad alto livello di specializzazione».

Questo vuol dire che hanno appena cominciato

Dragon

Anonimo ha detto...

ma la firma del modulo per la consegna del badge, senza specificare " per ricevuta" è compromettente? implica che si accetti l'assunzione in Comdata.. sarebbe in contraddizione al fare causa a vodafone? Rispondetemi per gentilezza.

lolandesina ha detto...

Per anonimo 15,56.
Domani (o quando andrai a lavorare) riceverai una lettera identica a quella di Vodafone, in cui ti viene ufficializzato il passaggio ai sensi del 2112 cc alla comdata care srl, senza soluzione di continuità. Non è un contratto perchè tu non firmi nulla, ma una semplice comunicazione che, al massimo, dovrai firmare per ricezione. Da noi qualcuno non ha firmato neppure la ricezione, anche se è ininfluente ai fini della causa.
Non ti verrà dato niente altro. Il passo successivo da fare entro 60 gg è esprimere il tuo dissenso alla cessione, a mezzo raccomandata ar da mandare ad entrambe le società.

Anonimo ha detto...

NO NON COMPORTA NULLA PURE IO NON HO FIRMATO CORRETTAMENTE OGGI MA NON MI HANNO FATTO NEMMENO CAMBIARE CMQ MI HANNO DETTO CHE NON è IMPORTANTE X FARE CAUSA...

lolandesina ha detto...

Firmare il modello del badge non ha nessuna importanza dal punto di lista legale....altrimenti non dovresti mai prendere la busta paga perchè potrebbe essere considerata accettazione del passaggio.Stai tranquillo, l'essenziale è la raccomdata post cessione.

Anonimo ha detto...

LOLANDESINA MA TU SEI TELECOM X CASO???NON L'HO MAI CAPITO..MA HO LETTO CHE SENTI ROBERTO DI PALMA VERO??

lolandesina ha detto...

ero telecom....i lavoratori telecom non stanno qui con voi!
dormono beati ignari di ciò che sta per succedere......
per la seconda domanda la risposta è si.

Bartolomeo ha detto...

Per anonimo 17:27
Quando eravamo Metalmeccanici, raccogliendo più del 50% di firme dei Lavoratori si facevano decadere le RSU. In uno slancio di democrazia, con le Telecomunicazioni non c'è più nessuna possibilità. L'unica cosa è delegittimarli di fatto non considerandoli in assoluto, come se non esistessero.

Per chi chiedeva in merito alla firma del contratto o del ritiro del badge:
come diceva Lolandesina, non si deve firmare nulla per il passaggio del contratto (se vi chiedono di firmare, NON LO FATE). Per il ritiro del badge, finchè non vi arriva la raccomandata a casa, nessuno vi ha ufficialmente detto che siete tra gli esternalizzati, quindi comportatevi da dipendenti Vodafone; se vi è arrivata la raccomandata, un modulo dove ci sia scritto qualcosa di diverso da un semplice "per ricevuta" (assunzione, cessione, o altro) non lo firmate. Stamane a Napoli, lo hanno cambiato e hanno riportato una formula che parlava esclusivamente di firma per ricevuta (io non ho comunque firmato, tra l'altro non ho neanche ricevuto la raccomandata).

Anonimo ha detto...

SCUSA DRAGON MA LEGGENDO IL TUO POST SINCERAMENTE NON RIESCO A CAPIRE COME PUOI DIFENDERE QUELLI DI PADOVA CHE CI HANNO ROVINATO ATTACCHIAMO IVREA QUANDO LORO SONO PEGGIO...FORSE NON TI RISULTA CHE PADOVA VOTAVA PER 914 PERSONE E CHE TUTTI RIPETO TUTTI I LORO SIIIIIIIIIIII CI HANNO ROVINATO???PERCHè TU E BASTOLOMEO DOVETE GIUSTICARE PADOVA PERCHè è COERENTE??MA COERENZA DI COSA SE LE 914 FAMIGLIE SONO IN DIFFICOLTA' FORSE IL PESO MAGGIORE DEL VOTO è STATO IL LORO...GUARDA MILANO 3/4 VOTI DI DIFFERENZA ...QUESTO LO PUOI ACCETTARE MA IO NON LO ACCETTO DA PADOVA PERCHè COME DICI TU GUARDANDOSI I CAZZI LORO (SCUSATE TANTO)HANNO CONTRIBUITO A ROVINARCI E NON TI DIMENTICARE CHE PADOVA HA APPLAUDITO QUANDO HA SAPUTO DELLA VITTORIA DEL SI ...IO ERO SUL BLOG E C'ERANO PERSONE CHE PIANGEVANO NON PUOI GIUSTIFICARE NESSUNO DEL SI NESSUNO IO NEMMENO ROMA GIUSTIFICO 91 SI MA SIAMO IMPAZZITI???LA GENTE HA TROPPA PAURA E AVANTI COSI NON CAMBIEREMO MAI NULLA MAI.......CERCHIAMO DI COMPRENDERE TUTTI SI è VERO POI FRA 2 ANNI STIAMO PER STRADA GRAZIE A LORO...QUEL GIORNO MI RICORDERò BENE DI PADOVA...ESCLUSI I 16 NO ...MA X FAVORE DRAGON

Anonimo ha detto...

***Il pianeta appresso era abitato da un operatore .
Questa visita fu molto breve, ma immerse il piccolo principe in una grande malinconia.
"Che cosa fai?" chiese all'operatore che stava in silenzio davanti a un computer acceso e a uno spento.
"Lavoro" rispose, in tono lugubre, l'operatore.
"Perche' lavori?" domando' il piccolo principe.
"Per dimenticare", rispose l'operatore.
"Per dimenticare che cosa?" s'informo' il piccolo principe che cominciava gia' a compiangerlo.
"Per dimenticare che ho vergogna", confesso' l'operatore abbassando la testa.
"Vergogna di che?" insistette il piccolo principe che desiderava soccorrerlo.
"Vergogna di lavorare!" e l'operatore si chiuse in un silenzio definitivo.
Il piccolo principe se ne ando' perplesso.
I grandi, decisamente, sono molto, molto bizzarri, si disse durante il viaggio.***

Tutti avranno letto almeno una volta il Piccolo Principe, va bene il capitolo XII non è proprio
così...
Lo leggo io così stasera. Troppe scusanti pur di non ammettere che si ha vergogna di andare contro all'azienda che ci ha lanciato nel mondo del lavoro.
Spero che leggendo il mio post, chi domani entrerà a lavoro, non provi vergona per non aver mantenuto fede alle sue idee perchè sarebbe veramente triste.
A tutti gli altri: AUGURI!!!

MR

Bartolomeo ha detto...

Per anonimo 23:03
Ovviamente, avendo votato e promosso il NO, non condivido minimamente le ragioni del SI. Condanno l'incoerenza di chi ha diffidato i sindacati dal redigere ipotesi di accordo, per poi andare a votarla e, peggio ancora, a promuoverla. A questo punto riconosciamo la coerenza di Padova perchè è un dato di fatto: volevano la trattativa e poi l'hanno promossa. Non vuol dire però che penso si sia trattato di una coerenza positiva... diciamo che riconosco a Padova la coerenza di aver avuto un atteggiamento assente e distaccato, pronto a seguire le indicazioni che gli venivano date anzichè farsi il mazzo per crearsi autonomamente le proprie convinzioni, sin dall'inizio: atteggiamento coerentemente negativo dal primo all'ultimo momento.

Anonimo ha detto...

Penso che bart abbia colto in pieno il tipo di giustificazione (non difesa) rivolta ai lavoratori di Padova.per i colleghi di ivera invece posso solo dire che mi aspettavo un riscontro diverso.
Fin quando i lavoratori non lotteranno compatti per una giusta causa come ad esempio lo sciopero di domani non ci saranno giustificazioni al loro comportamento
Ma e' sempre possibile prevedere cio' che accadra' se questo c'e' coerenza.
la coerenza serve per stabilire il peso e l'impatto che il GRUPPO puo' avere sull'avversario.

dragon

Anonimo ha detto...

io ho ricevuto raccomandata questa mattina e chiaramente non ero a casa.....
ho però anche ricevuto i 2 primi avvisi di ritorno delle diffide...!

milano

Anonimo ha detto...

http://it.youtube.com/watch?v=IQebvyIQPSk

bologna resiste

Anonimo ha detto...

SCIOPERO DEL 9

MILANO 1 SCIOPERANTE
ROMA 12 SCIOPERANTI
NAPOLI 19 SCIOPERANTI
IVREA E PADOVA 0 SCIOPERANTI

Anonimo ha detto...

a milano non c'era 1 scioperante, non so chi lo ha scritto ma io c'ero quindi so quanti eravamo.. comunque pochi ma come nelle altre città..

almeno 15.

Anonimo ha detto...

Forse gli altri 14 erano in riposo, ferie o permesso sindacale, ma non in sciopero

Anonimo ha detto...

Per anonimo delle 17.33:
Chi sei Caterina? non ti permettere di parlare quando non sai!
Stai parlando di una persona che ha detto NO nel momento in cui volevano comprarselo..e non offrendogli ore di permesso in piu'!!!e se proprio lo vuoi sapere..la cara CGIL ci ha provato anche barattando te, Puzio e Canale, dicendo che non eravate nemmeno in grado di scrivere un comunicato...
buona permanenza in CGIL!!!!

Anonimo ha detto...

perche' svegliare il can che dorme parlando male degli altri quando invece c'e' da farsi un esame di coscienza e capire perche' rimanere ancora nella cgil?
Andate a fare i PAPPONI se volete sfruttare le persone!noi non siamo prostitute e fino a quando vodafone non ha deciso di mettercelo al culo,buona parte di noi era anche VERGINE!
Caterina,Pincopallo o Cicciociccio pensate ai guai vostri che,visto come state messi,sono gia tanti.

Anonimo ha detto...

MESSAGGIO PER LOLANDESINA.

Ciao sono un collega di napoli vedo che sei molto ferrata legalmente , mi ptresti indicare i passaggi da fere per poter procedere alle via legali . ho gia' mandato le diffide, vorrei consegnare il tutto ad un legale mma se mi dici su cosa puo far leva, lui mi ha proposto di fare un ricorso contro l'articoleo 700.
se mi dai qualche informazione inpiu' mi sei d'aiuto ti lascio la mia email,intermundia@virgilio.it.
Grazie