giovedì 15 novembre 2007

RSU Bologna: - "Le prossime tappe per tenere alta l'attenzione e unito il fronte dei lavoratori"

Ciao,

il 9 novembre scorso e’ stato comunicato lo scioglimento della riserva circa l’ipotesi d’accordo relativa alla vertenza sull’esternalizzazione dei nostri colleghi.
Dopo la battuta d’arresto segnata dall’approvazione dell’ipotesi d’accordo, la Rsu ha lavorato in questi giorni per cercare di tenere alta l'attenzione e unito un fronte amplissimo di consensi consapevole e mediaticamente visibile, che possa funzionare da deterrente e motore per cercare di imporre qualsiasi cambiamento o novita’.

Abbiamo valutato e condiviso, insieme a delegati e lavoratori del gruppo e del settore, una serie di iniziative da mettere in campo nelle prossime settimane.
Sabato 24 novembre a Roma si terra’ un’assemblea di settore organizzata da delegati e lavoratori di Vodafone Italia alla quale parteciperanno anche colleghi di altre aziende delle telecomunicazioni aperta a tutti per discutere della nostra vertenza, della piu’ ampia lotta al precariato e a tutte le forme di precarizzazione del lavoro operate nel nostro settore.
Concorreremo cosi’ alla discussione dei passi necessari da intraprendere per arrivare anche allo sciopero di settore, da tanto tempo promesso e finora mai realizzato: questo sarebbe stato lo sbocco naturale alla nostra controversa e discussa vertenza; oggi resta un passo necessario e centrale, anche se non esaustivo, affinche’ vengano apportate quelle modifiche al quadro normativo per impedire alle aziende di riprodurre altre operazioni simili.

Circa la specifica vicenda della esternalizzazione Vodafone la partita non e’ chiusa: ci saranno le azioni legali di colleghi che ricorreranno all`ultimo strumento in loro possesso per fare chiarezza su tutta la vicenda. Noi non possiamo abbandonarli, e seppur simbolicamente (non essendo direttamente coinvolti come sede) contribuiremo a sostenere le spese legali del caso: anche per questo organizzeremo una “festa dei lavoratori Vodafone Bologna” (si pensava a lunedi’ 10 dicembre).

Ci sono poi problematiche come la questione occupazionale che non possono essere piu’ rimandate: la nostra azienda non assume piu’ da anni; nonostante i risultati economici incredibili esternalizza dipendenti; vede diminuire drasticamente mese dopo mese gli occupati: e’ chiaro come tutto questo ci esponga a nuove operazioni di precarizzazione del lavoro e taglio del personale.
A tal proposito l’altro ieri nel direttivo della Cgil e’ stata nuovamente posta questa questione alla presenza dei segretari Provinciale, Regionale e Nazionale. Dobbiamo incalzare e lavorare affinche’ queste questioni siano seriamente affrontate, non vorremmo ritrovarci a rivestire il solito ruolo di Cassandre.

Domani 16 novembre ci sara’ l’importante sciopero nazionale dei metalmeccanici per il rinnovo del loro CCNL. I lavoratori e i delegati di Vodafone Bologna ci saranno compatibilmente con il turno di lavoro essendo per tutti noi giornata lavorativa; il concentramento e’ previsto in porta Saragozza alle ore 9,00.
Per chi volesse aderire puo’ contattare anche i delegati Daniele Americola, Alessandro Borroni, Gabriele Cesari, Giorgio Paglieri.
Il 21 novembre, inoltre, e’ stato convocato un attivo regionale dei delegati CGIL dell’Emilia Romagna alla presenza della Segreteria Nazionale.
Cercheremo anche in quella sede di organizzarci con gli altri delegati delle aziende di telecomunicazione per promuovere iniziative in linea con quelle piu` volte sostenute in questi mesi dai lavoratori di Vodafone Bologna nelle assemblee, anche con o.d.g. e dai delegati nei direttivi, circa l’estensione della vertenza a tutto il settore.
Il quadro normativo che regola strumenti di flessibilita’ e precarieta’ va’ cambiato e occorre agire per ottenere questo risultato, producendo atti e fatti concreti.
Non ci si puo’ piu’ limitare a prendere atto dei problemi, o a cercare di governarli rincorrendoli, ma mettere in campo azioni sindacali efficaci e incisive, che facciano del consenso e del rispetto della volonta’ e delle sensibilita’ di chi lavora la propria Stella Polare.

RSU Bologna

27 commenti:

Anonimo ha detto...

BOLOGNA, BASTA AMBIGUITA
DECIDI; O DI QUA O DI LA !

Anonimo ha detto...

Guarda che solo tu non hai capito "da che parte" sta Bologna....

Ti fa comodo dire che ci siano due parti! Questa è la becera mentalità del tuo sindacato confederale!

Ma la "parte" è una sola, mio caro: I LAVORATORI che i colleghi di Bologna rappresentano benissimo!

Taci ciggiellino di merda! Tu e il tuo sindacato mafioso!

Il vero sindacato lo fanno RSU pulite come quelle di Bologna che rappresentano i lavoratori e difendono i loro diritti!

Tu puoi solo rappresentare le RSU di Ivrea o di Napoli che applicano perfettamente la mafia al sindacato!

Lilli ha detto...

VI COMUNICO CHE SUL SITO WWW.BISPENSIERO.IT PUBBLICHERO' LA PROSSIMA SETTIMANA IL MODELLO DI LETTERA CHE DOVETE CONSEGNARE ALL'AZIENDA PER OPPORVI AL TRASFERIMENTO. ABBIAMO MESSO A VOSTRA DISPOSIZIONE UNO STAFF LEGALE CHE SEGUIRA' IL VOSTRO CASO A LIVELLO NAZIONALE, CON UNA STRATEGIA DI DIFESA BEN DEFINITA. LUNEDI' VI COMUNICHERO' I NOMI ED I CONTATTI DEGLI AVVOCATI A VOSTRA DISPOSIZIONE NELLA VOSTRA CITTA', ANCHE PER UNA RASSICURAZIONE. STATE TRANQUILLI...NON SIETE SOLI!

Anonimo ha detto...

Ecco che riparte il lavoro sporco di raccogliere gli agnellini nell'alveo dei sindacati venduti.
Ma la smettete!? L'unica cosa seria da fare è mettere fuori gioco queste confederazioni, altrimenti continueremo ricevere fregature.
L'ipotesi di accordo va invalidato, avanti con le DIFFIDE, dopo spiegato che si tratta di una condanna, al contrario che delle garanzie, anche chi ha dato il suo SI può e deve DIFFIDARLI.
Poi ricordiamoci entro 60 gg, la raccomandata di NON adesione ed opposizione alla cessione, che ci consente entro 5 anni di fare ricorso.

BASTA GIOCHETTI CGIL!!!

Lilli ha detto...

bravo anomimo!!!

Anonimo ha detto...

Non capisco di quali ambiguità parli circa noi lavoratori Vodafone di Bologna. Siamo stati quanto più limpidi e chiari possibili. Lavoratori e delegati. Il nostro punto di vista è stato forte, ed il fatto di non condividere le scelte fatte da alcuni in nome della CGIL, questo è il punto in cui tutti dovremmo controbattere. Il sindacato come storia e come sua natura fisiologica deve fare gli interessi dei lavoratori, e se nel sindacato c'è qualcuno che vuole abusare del nome e della storia per farsi i suoi tornaconti, io e noi tutti dobbiamo lottare per ripristinare lo stato giusto e naturale delle cose.

La fenice: ha detto...

Non facciamo di tutta l'erba un fascio, ogni aiuto è ben accetto.

Vi ricordo che ci sono ancora persone che se non vedono una sigla non si muovono per cui è giusto sfruttare le occasioni di quei pochi che seguono la causa dei lavoratori.

Alcune RSU di Roma sono state duramente criticate "ufficialmente" perchè portavano il NO (blog vodafonepeople):
Colpisce soprattutto l’esito del voto nella filiale della capitale. “I componenti Rsu della Cgil – denuncia Fabrizio Micarelli, segretario territoriale Slc di Roma Sud – hanno lavorato compatti per far sì che l’accordo non passasse, ponendo questioni prima di metodo, sulla conduzione della trattativa da parte nostra, e poi di merito, sui contenuti stessi dell’intesa firmata.

Ora sarà necessario un chiarimento, anche perché a livello nazionale all’interno delle stesse Rsu, la maggioranza si era espressa favorevolmente: se si stabiliscono delle regole di comportamento, vanno rispettate fino alla fine”



per cui è giusto anche dare atto a queste persone di essersi messe contro questa REGOLA DI COMPORTAMENTO!

Anonimo ha detto...

RINGRAZIO BOLOGNA PER QUELLO CHE Fà XCHè NON SONO NEMMENO IMPATTATI MA SONO DELLE GARNDI RSU E HANNO SEMPRE AVUTO GRAN RISPETTO PER I LAVORATORI SOPRATTUTTO QUANDO SE NE SONO ANDATI IL GIORNO DELLA TRATTATIVA....APPLAUSO ....HANNO FATTO GLI SCIOPERI STANNO FACENDO DI TUTTO X AIUTARCI E MAGARI CI RIMETTONO PURE .....E NESSUNO CI HA PENSATO???QUINDI QUALCHE SINDACALISTA LECCHINO è INUTILE CHE INTERVIENI ANZI FATEVI UN ESAME DI COSCIENZA VOI...X LE RSU DI ROMA NON è ASSOLUTAMENTE VERO CHE HANNO FATTO UN GRAN PUBLICITà PER L'ACCORNO NEMMENO LI FACEVANO PARLARE POVERINI A VOLTE..PER PAURA CE CI DICEVANO LA VERITà MA LA GENTE SI FIDA DI CHI CI DICEVA DI VOTARE DI NO OVVIAMENTE SONO DI ALTRO LIVELLO RISPETTO A CHI CI CHIEDAVA IL SI...CERTO CHE SCRIVONO PROPRIO LE CAVOLATE MANDATE A CASA X FAVORE LE SEGRETERIEEEEEEEEEEE VENDUTE CHE HANNO PRESO I SOLDI DA MAMMINA VODAFONEEEEE GENOVESI X PRIMO GRAZIEEEE

Anonimo ha detto...

SAREBBE OPPORTUNO PERò CHE DIVERSE RSU VENISSERE SBATTUTE FUORI LA PORTA PERCHè I COLLEGHI DI IVREA DI PADOVA E NAPOLI SI DEVONO RITROVARE RAPPRESENTATI DA XSONE CHE PENSANO SOLO ALLA CARRIERA.???..VOLETE FARE UNA COSA BUONA IO ORA NON Sò COME FUNZIONA MA VI SUGGERISCO DI FARE UN CORDINAMENTO DELE RSU E MANDATE AL DIAVOLO QUELLI CHE HANNO MANDATO AL MACELLO 914 PERSONE QUINDI I VOSTRI COLLEGHI ......

Anonimo ha detto...

x dragon
ma sei vivo ancora??
lo stesso vale per batolomeo scusate ma che fine avete fatto ...dragon lavori troppo x caso?????

Anonimo ha detto...

volevo dire una cosa...a Roma durante l'assemblea a qualche delegato propenso x il si...quando ho chiesto perchè bologna ha lasciato il tavolo della trattativa oppure ho detto chiaramente di ammirare bologna e i suoi delegati ...indovinate che risposta mi è stata data?e non solo a me xchè eravamo diversi colleghi ma io facevo le domande per bologna che ho sempre stimato...bè il delegato del si mi a risposto.."lasciamo stare non possiamo dire tutto quello che ha fatto bologna da diverso tempo.ci sarebbe da raccontare ..in negativo"mi ha lasciato come una cretina a bocca aperta gli volevo tirare una sedia...ma visto che questo personaggio era propenso x il si..l'ha detto solo xchè è un lurido venduto pure lui!!

Anonimo ha detto...

Scusa Lilli ma tu chi sei?

"Abbiamo messo a disposizione" chi???

Anonimo ha detto...

dragon e bartolomeo sono nel nuovo cc dove la ronda dei nuovi e vecchi capi è la più assillante mai vista!

Non possono nenache girarsi a parlare con un vicino di position...

In più il blocco di internet da lavoro, che avverrà a breve, li metterà completamente fuori gioco...

Del resto questo era l'obiettivo di azienda e sindacato...

Bartolomeo ha detto...

Eccomi, siamo ancora vivi!
Tempo e possibilità di scrivere sul blog sono limitate, ma stiamo continuando a lavorare per contrastare questa esternalizzazione.

Ieri Salvatore è andato a Firenze ad un incontro di lavoratori Precari/Esternalizzati (io non sono riuscito a liberarmi) per creare una coesione tra tutte queste realtà; stiamo lavorando alla riuscita dell'assemblea nazionale del settore TLC di Sabato 24 novembre.
Tutto ciò ha valore solo se c'è l'appoggio dei Lavoratori e se si smette di pensare che senza le sigle confederali non si può fare nulla (semmai, è il contrario), poi se decidono di fare le cose come si deve anche loro, tanto di guadagnato.
Nel frattempo, il percorso legale è iniziato e sarà lungo.
Sul manifesto del 14/10 a pag. 8 trovate un articolo mio e di Salvatore sulla questione Vodafone (http://www.ilmanifesto.it/ricerca/ric_view.php3?page=/Quotidiano-archivio/14-Novembre-2007/art36.html&word=vodafone).

Riguardo le RSU di Bologna, da sempre godono della nostra massima stima e fiducia e continua ad essere così! Però la pensiamo diversamente sulle strategie da seguire per cambiare le cose: io sono stato RSU CGIL per 4 anni, da dentro le cose non si cambiano! Lo dimostra anche la veemenza (e la correttezza?) con la quale hanno contrastato la creazione di un gruppo di RSU LIBERE, fuori dalle sigle confederali: non ha eguali rispetto a quanto hanno fatto contro le RSU che restano comunque all'interno della CGIL, a dimostrazione che il vero problema è se si esce dai confederali, come abbiamo fatto noi, e molto meno se si contrasta dall'interno. Poi ritengo che continuare a stare in una sigla confederale, aiuti comunque a dare forza, soldi, potere a chi ha dimostrato di non rappresentare degnamente i Lavoratori, addirittura danneggiandoli, alimentando quella errata convinzione che il sindacato vero è quello confederale, quando invece il sindacato vero è quello che ha la vera stima dei Lavoratori.

Una chicca bellissima: Salvatore ha ricevuto un richiamo disciplinare perchè IO ho inviato una mail a Guindani e Verna in cui si dichiarava (educatamente) la contrarietà alla cessione e alla sua armonizzazione (mail per la quale ho ricevuto la terza contestazione disciplinare, ma dopo le mie giustificazioni l'azienda non si è fatta più viva). Il motivo del richiamo è perchè alla fine della mail io ho scritto sia il che il suo nome.

Anonimo ha detto...

Non riesco a capire dove sia la coerenza di questo blog.
La maggior parte di chi scrive ritiene che il nemico da distruggere sia il sindacato, identificato sempre con la cigielle, e poi scopro che a bologna sono tutti iscritti alla cigielle, a roma i più incazzati che venivano tra i lavoratori a dire di votare NO erano della cigielle, non conosco la situazione di milano, ma se le cose stanno così devo dire che i più coerenti sono stati quelli di padova e ivrea che si riconoscono nelle posizioni del sindacato e hanno detto di votare SI.
Non si può continuare a dire che nel sindacato sono tutti venduti e poi continuare tranquillamente a militare nello stesso sindacato.
Sui posti di lavoro non capiamo più nulla, non riusciamo piu a capire chi è il colpevole di quanto ci accade.
E forse è per questo che hanno vinto quelli che dicevano di votare SI.

DECIDIAMOCI UNA VOLTA PER TUTTE, SE IL SINDACATO FA SCHIFO, USCIAMO TUTTI, RSU COMPRESE, ALTRIMENTI TRA I LAVORATORI SERPEGGIA IL PENSIERO CHE NONOSTANTE TUTTO QUELLO CHE SI DICE E SI SCRIVE FORSE A QUALCHE RSU FA TROPPO COMODO AVERE I PERMESSI SINDACALI,PER POTERSI TOGLIERE DAL SINDACATO E DI QUESTE AMBIGUITA A ROMA NE ABBIAMO LE PALLE PIENE.

Anonimo ha detto...

Bravo Bartolomeo, sei l'unico coerente e credibile, non come altri finti eroi che scrivono su questo blog e poi si fanno mantenere dalla Cgil, RSU comprese.
Non è possibile contestualmente militare e non condividere nulla con i confederali.
BISOGNA SCEGLIERE !!

Anonimo ha detto...

BRAVO BARTOLOMEO ERA QUELLO CEH VOLEVO DIRE IO...SE VOLETE AIUTARE I LAVORATORI DIVENTATE RSU LIBERE I QUESTO MODO NON CI SONO CONDIZIONAMENTI DA PARTE DI NESSUNO...FAI DELLE RINUNCE MA DIMOSTRI DI VOLER VERAMENTE FARE QUALCOSA X I LAVORATORI FINCHè HAI UNA SIGLA NON SI CAPISCE NEMMENO FINO A CHE PUNTO SEI IN BUONA FEDE ...QUINDI RIBADISCO RSU LIBERE..UN ABBRACCIO A BARTOLOMEO E DRAGON....

Bartolomeo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
La fenice: ha detto...

come diceva qualcuno nel blog, il problema non è il sindacato ma come ci "militi".
Nella fattispecie, fermo restante che anche a mio avviso la cosa migliore sono le RSU libere, ci sono molte persone a cui non piacciono i Cobas ma contestualmente non si espongono e quindi restano a guardare. In questo caso serve comunque qualcuno che riesca a catturare la "fiducia" di queste persone in modo da coinvolgerli e se l'iniziativa è buona chi se ne frega se sono cobas o altri? L'importante è l'obiettivo comune!

Per quanto riguarda il discorso della CIGL, nonostante è quella più grande e quindi ha pesato maggiormente per il Si è anche quella che ha avuto però alcune RSU che hanno portato il NO. In particolare quelle di Roma sono state duramente criticate dal direttivo.

Io personalmente non ho nessuna tessera e conosco molti che l'hanno ritirata ma non la pensano tutti in questo modo.

In conclusione, largo alle "RSU libere" ma non demonizziamo le RSU che ci stanno aiutando!

Anonimo ha detto...

Io non mi fido piu delle Rsu di roma, perchè stanno tenendo il piede in due scarpe, prima ci dicono che sono contro le posizioni del sindacato e poi ci vanno a braccetto per non perdere le ore di permesso sindacale.
Ci hanno detto che non davano nessun mandato a trattare e poi sono stati semprepresenti alla trattativa senza mai esprimere in modo concreto il loro dissenso.
Sono bravi solo a parole e a scrivere, ma a fatti.....
Se a roma ci sono stati tanti si, è perchè non hanno piu la fiducia dei lavoratori.

La fenice: ha detto...

il "fidarsi" purtroppo bisogna guadagnarselo e con questo non posso dire niente.

Per quanto riguarda "il modo concreto" sicuramente anche io ho da ridire sia sulla lentezza e sia sulla tardiva campagna per il NO dovuta da una volontà iniziale di promuovere critiche sull'accordo in modo da far decidere da sole le persone.

Successivamente, viste le pressioni invece che si facevano per il SI hanno fatto quello che hanno potuto.

Il tempo era poco, dall'interno non si poteva parlare e quindi quel poco che si è fatto o che si è potuto fare si è fatto sulla "strada"!

Ricordatevi inoltre che Roberto fa fatto tutto stando in aspettativa

Anonimo ha detto...

X LA FENICE
IO HO GRAN STIMA DI ROBERTO PER TUTTO QUELLO CHE STà FACENDO E LUI LO Sà...SONO STATA LA SUA PRIMA SOSTENITRICE PERCHè SO CHE A LUI DI FARE CARRIERA NON GLI FREGA Sò CHE CI TIENE AI LAVORATORI QUINDI NON METTO IN DISCUSSIONE LUI.
ABBIAMO LITIGATO IL GIORNO CHE è ANDATO A TRATTARE AD ASCOLTARE CON L'AZIENDA E SEGRETERIE SENZA MANDATO HO CHIESTO DIRETTAMENTE A LUI DI ANDARSENE QUEL GIORNO PERCHè NON AVEVANO IL NOSTRO PERMESSO...X RIMEDIARE E ANCHE PERCHè L'ACCORDO LUI MI AVEVA DETTO CHE LO BOCCIAVA HA DICHIARATO IL NO IN ASSEMBLEA...LUI NON LO GIUDICO ASSOLUTAMENTE PERCHè HA FATTO MOLTO PER I LAVORATORI..MA QUESTO SINDACATO CHE Fà SCHIFO CHE MANGIA SULLE PERSONE....NON PUOI CONTINUARE A RITENERTI UN DELEGATO
MA PUO' VENIRE IL DUBBIO CHE FORSE UN DELEGATO HA LA PRESSINE ADOSSO DELLE SEGRETERIE E DELL'AZIENDA?CHE NON Sà COME COMPORTARSI PROPRIO PECHè NON SEI PIU' DI TANTO LIBERO DA POTER AGIRE...ESEMPIO DELL'URNA..IN QUANTI ABBIAMO CHIESTO DI FARE LO SPOGLIO IL LUNEDI A ROMA?TANTI ...INVECE CON LA PRESSIONE SONO CONVINTA DELLE SEGRETERIE HANNO FATTO LO SPOGLIO IL VENERDI....PROPRIO PERCHè ROBERTO è UNA PERSONA PULITA DEVE LASCIARE QUESTO SINDACATO PERCHè TANTO A BREVE ALTRE PERSONE ALTRE FAMIGLIE LE ESTERNALIZZANO E DI CERTO SE CONTINUI AD ESSERE UN DELEGATO POCO POI FARE PER I LAVORATORI ....E LA CREDIBILITà PURTROPPO SI COMINCIA A PERDERE ...COME LA FAI UNA GUERRA IN QUESTO MODO SCUSATE??X BLOCCARE QUESTO SCHIFO BISOGNA ESSERE LIBERI DA TUTTI IN MODO CHE LA GENTE PUO FIDARSI TOTALMENTE E DIRE..."ORA SO' CHI VUOLE AIUTARMI DA CHI DEVO ANDARE "...FERMO RESTANDO CHE LA MIA STIMA X ROBERTO E ALTRI RESTA ...MA LA GENTE IO L'HO SENTITA PARLARE E I COMMENTI NON SONO BUONI SE CONTINUANO A STARE IN QUESTO SINDACATO VERANNO GIUDICATI ANCHE LORO PURTROPPO.
IO SONO X LE RSU LIBERE ALMENO NON CI PENSERANNO 2 VOLTE PRIMA DI FARE QUALCOSA!

Anonimo ha detto...

"Circa la specifica vicenda della esternalizzazione Vodafone la partita non e’ chiusa: ci saranno le azioni legali di colleghi che ricorreranno all`ultimo strumento in loro possesso per fare chiarezza su tutta la vicenda. Noi non possiamo abbandonarli, e seppur simbolicamente (non essendo direttamente coinvolti come sede) contribuiremo a sostenere le spese legali del caso: anche per questo organizzeremo una “festa dei lavoratori Vodafone Bologna” (si pensava a lunedi’ 10 dicembre)."
OTTIMA IDEA A PATTO CHE SIA UNA FESTA DEI LAVORATORI PER I LAVORATORI E SENZA SIGLE ALTRIMENTI è UN CONTROSENSO!

Anonimo ha detto...

X DRAGON IO INIZIO LUNEDIIIIIII NEL NUOVO C.C. MI STA PRENDENDO UN COLPO MA L'EMAIL DA COMDATA TE LA POSSO MANDARE VERO??RISPONDI APPENA PUOI.
BART NON è GIUSTO HAI FATTO SANZIONARE SALVATORE X UNA FIRMAAAAAAAAAA MA NON SEI NORMALE AHAHAHAAH GRANDE BRAVO
SASA' CHE TI FOTTE!!!

Anonimo ha detto...

La piantiamo di battagliare sul nulla? Bologna, anche grazie alle sue Rsu, sta rompendo seriamente e continuamente le palle a tutti. Da Guindani a Miceli.
Ora, siccome le decisioni ce le prendono sopra il capo questi figuri, e' necessario stare uniti sullo scopo. Chiunque si spenda per la causa va sostenuto. Cobas o Cgil che sia. Nel momento che tradisce la causa perdera' in un minuto la nostra fiducia. Ma vediamo di stare cauti su chi osteggiare. Io ho la tessera Cgil. E non intendo, se non all'ultimo, stralciarla. Lo faro' quando valutero' perdente mantenerla. Possibilissimo che io mi sbagli. Ovvio. Ma siccome ho fatto a differenza di tanti, tre scioperi per questa causa, mi sento libero di sbagliare. Ho la tessera Cgil e per questo, piu' di chi non ce l'ha, voglio che caschi MIceli che non mi puo' rappresentare. Lottiamo. Ce n'e' di strada da fare. E penso che vinceremo perche' ne han fatte troppe di porcate, Cisl, Cglil, Vodafone, colleghi in strao durante gli scioperi e cosi' via ad ogni livello. Ma vinceremo. Ci credo.

Anonimo ha detto...

Ho capito! sei uno di quelli che parla, parla, parla, ma poi quando deve mettersi in gioco è meglio stare con il culetto al caldo, magari con i permessi sindacali concessi dalla odiatissima cgil.
Grande coerenza!!!!!

Anonimo ha detto...

RAGAZZI NON BISOGNA DISCUTERE L'OBBIETTIVO è SOLO UNO NON DIMENTICHIAMOCI L'UNIONE Fà LA FORZA...CHI VUOLE RESTARE DENTRO RESTA IMPORTANTE è CHE LOTTA CON NOI..CHI LO VUOLE FARE DA FUORI VA BENE LO STESSO ...SVEGLIAAAAAAAA IO SONO L'URLATRICE E LA STò FACENDO DA SOLA CONTRO VERNA CONTRO GUINDANI....POTREBBERO CACCIARMI APPENA RIENTRO IN COMDATA X DIVERSI MOTIVI..SONO DIVENTATA FAMOSA PERCHè ORA I COLLEGHI MI CERCANO PER LITIGARE..MA IL POSTO DI LAVORO ME LO SONO GIOCATO CREDO...NON SONO COBAS NEMMENO SINDACALISTAAAAAAA MA VI DEVO DIRE IO DI NN LITIGARE E DI PENSARE SOLO AL BENE DELLE PERSONE E A FERMARE QUESTO SCEMPIOOOOOOOOOOOO CHIUNQUE VUOLE SEGUIRMI SARà BEN ACETTO E BASTA!!!!