martedì 20 novembre 2007

Sciopero in Wind

A seguito dell’esito negativo con cui si sono conclusi gli incontri previsti dalla normativa in vigore in materia di Sciopero, i Cobas del Lavoro Privato indicono uno :

SCIOPERO per l’intero turno di Lavoro
per tutti i Lavoratori del gruppo Wind
VENERDI’ 30 NOVEMBRE 2007

Siamo contrari ai trasferimenti collettivi che si paventano dopo la comunicata intenzione dell’Azienda di trasferire su Roma alcune aree e funzioni. Riteniamo che qualsiasi manovra di tali proporzioni dovrebbe essere considerata dall’azienda a partire dall’impatto sociale che ne conseguirebbe. Solo dopo l’azienda avrebbe qualche credenziale nel dichiarare (come nella comunicazione del 23 ottobre) di voler "gestire questo percorso con la massima attenzione per le persone coinvolte". L’art. 25 del nostro Contratto di Lavoro contempla in questi casi anche la "mobilità professionale", unico contrappeso in grado di evitare sulla sede di Milano una pesante ricaduta occupazionale a seguito di questa eventuale ristrutturazione. In assenza di ogni garanzia occupazionale per la sede di Milano, siamo contrari a questo progetto, comunicato tra l’altro come una decisione gia presa. Siamo altresì contrari ad ulteriori cessioni di ramo d’azienda.
Purtroppo nel settore delle TLC, caratterizzato tra l’altro da grossi margini di profitto, stiamo assistendo ad un accentuarsi delle ristrutturazioni dall’esito nefasto per la stabilità e la dignità del Lavoro Dipendente. Le cessioni di ramo d’azienda avvenute in Wind e Vodafone Italia nel solo 2007 (circa 1.200 persone) sono solo gli ultimi esempi dello scenario che si sta delineando.
Urge una controffensiva di Settore, una maggiore autodeterminazione dei Lavoratori coinvolti.
Il nostro Contratto di Settore si rivela ad oggi uno strumento inadeguato, la politica e le istituzioni (di ogni colore e sfumatura) sembrano ben lontani dal prendere provvedimenti in materia di tutela del Lavoro Dipendente.
Ribadiamo infine la necessità di una scelta accurata per le date di eventuali successive iniziative di Sciopero. In assenza di normativa e trasparenza in materia di consultazione dei Lavoratori e relativamente ai processi decisionali collettivi, invitiamo i Colleghi ad esprimersi in tutti i modi possibili (feedback[at]cobasinwind.it)

Roma, 20 novembre 2007

7 commenti:

Anonimo ha detto...

Che altruisti i colleghi esternalizzati Vodafone....chiedono aiuto e solidarietà a tutti, ma poi quando viene inserito nel loro Blog un articolo che riguarda le problematiche Wind, non sprecano nessun commento, vedi "Sciopero in Wind" di amrtedi 20 novembre.
Grazie mille per l'interessamento

federico ha detto...

Piena solidarietà a TUTTI VOI!

Anonimo ha detto...

X I COLLEGHI WIND SIAMO TUTTI SOLIDALI CON VOI COME VOI SIETE STATI PRESENTI ANCHE ALLE NOSTRE MANIFESTAZIONI E CI AVETE AIUTATO...SE QUALCUNO NON LO SCRIVE DI SICURO LO PENSA...è IMPORTANTE QUELLO CREDO!!!!

lolandesina ha detto...

confermo!!! siamo tutti solidali con voi, come potremmo non esserlo?? A volte non si vedono tutti i post anche dei giorni passati! Potremmo suggerire a redrep di bloccare i post vecchi in maniera tale da scrivere sempre su quella del giorno, sarebbe meno dispersivo forse!

Anonimo ha detto...

brava oladesina.
certo che siamo solidali!

Anonimo ha detto...

Ciao anonimo delle 19.43

Dopo il blocco del blog dalle sedi di lavoro il blog e' un po' ignorato.
Sai quando si torna a casa si preferisce cambiare argomenti!

In piu' stiamo ancora cercando di digerire la pugnalata che abbiamo ricevuto dal Gatto e la Volpe (azienda e sindacato a braccetto).

Siamo assolutamente solidali alla vostra lotta.

Se ci date qualche volantino lo giriamo nei CC.

Poi potremmo anche mettere un simbolo di solidarieta' il 30, tipo una spilla arancione!!!

Anonimo ha detto...

..megli otardi che mai: MASSIMA SOLIDARIETA' ai colleghi wind.
il 30 lavorerò di mattina ma mi auguro che ci sarà una delegazione vodafone/comdata!
io propongo di vestirci tutti con qualcosa di arancione!
collega Mi