martedì 30 ottobre 2007

Ordine del giorno per le assemblee di Pisa

O.d.g. per assemblea sull'ipotesi di accordo, approvato con 188 voti a favore, 9 contrari e 19 astenuti.

Preso atto della sottoscrizione dell’ipotesi di accordo tra OO.SS. e Azienda il 25 ottobre, vogliamo esprimere le seguenti considerazioni:

* pur riconoscendo che tale accordo rappresenta il massimo risultato fino a questo momento ottenuto nel settore TLC, non possiamo definirlo un successo dei lavoratori; anzi, tale accordo rappresenta un pesante arretramento, aggravato dal fatto che non e’ presente una reale clausola di salvaguardia se non entro i 7 anni della commessa; tale precarizzazione del lavoro vale sia per i 914 lavoratori che se ne andranno che per i 4000 circa che resteranno in Vodafone;
* riteniamo che i punti realmente acquisiti - oltre a quanto gia’ prospettato fin dall’inizio della trattativa in corso - siano soltanto l’illicenziabilita’ dei lavoratori durante i 7 anni della commessa e il riconoscimento anche della Rete come parte che non verra’ esternalizzata entro il 2010;
* riteniamo che sia mancata un’analisi strutturale dei reparti contenuti nel c.d. “ramo d’azienda” al fine di mettere in campo una reale azione volta alla riduzione del numero dei lavoratori esternalizzati, in relazione alle attivita’ effettivamente svolte da questi;
* il testo dell’ipotesi di accordo da’ adito inoltre, in alcuni punti, ad interpretazioni dubbie sulle effettive tutele dei lavoratori anche durante i 7 anni.

Chiediamo che nel caso in cui i 914 colleghi interessati si esprimessero negativamente nei confronti di questa ipotesi di accordo, le OO.SS. e il coordinamento nazionale RSU riaprano immediatamente la vertenza per ottenere ulteriori garanzie, nonche’ la riduzione del numero delle persone coinvolte.

Chiediamo inoltre un impegno del sindacato a tutti i livelli volto a promuovere o accelerare una modifica legislativa sul tema della cessione di ramo d’azienda.

I lavoratori Vodafone Pisa riuniti in assemblea.

68 commenti:

Anonimo ha detto...

ma ho leto bene?

a pisa 188 SI?

Anonimo ha detto...

ma non dovevano votare solo gli esternalizzati?

Anonimo ha detto...

188 si????????????????

Anonimo ha detto...

m allora cosa sono tutte ste belle parole delle rsu che sembrano nn volere l accordo

scrivono un bel comunicato e poi votano si'?

Anonimo ha detto...

...MA VOLETE LEGGERE LE COSE?????

MA VI RENDETE CONTO CHE SONO A FAVORE DEL NO?

Anonimo ha detto...

spiegateci

Anonimo ha detto...

non capisco perche votano, spiegatemi

Anonimo ha detto...

cioe in 188 dicono che vogliono riaprire la vertenza se l accordo dovesse passare?

Anonimo ha detto...

scusate sono per il no e poi votano tutti si??
Ma a roma a manifestare non erano piu di 9?

Anonimo ha detto...

mi sa che ho capito!

GRAZIE PISA!

Anonimo ha detto...

non hanno diritto al voro ma ci appoggiano se dovesse passare il SI per far riaprire la vertenza

garzie colleghi del vostro appoggio!

Anonimo ha detto...

grazie grazie

Anonimo ha detto...

grandi Pisani!! Grazie da Ivrea.

ZIGGY ha detto...

No, forse non ho letto bene
ci sarà un errore di stampa
ma che significa?

Anonimo ha detto...

non è per niente chiaro

ZIGGY ha detto...

aH oK
Ora ho capito..
E' un'assemblea ... Pisa non vota per l'ipotesi d'accordo
Grazie pisani GRAZIE PER LA SOLIDARIETà

Scusatemi per prima .. a quest'ora divento un po' tardona

Anonimo ha detto...

Grazie pisani!!!

Vi riporto il link dove Francesco Laudani va a pubblicizzare il perchè il nostro è un buon accordo:

http://www.cataniaomnia.it/index.php?option=com_content&task=view&id=4406&Itemid=1398

Si possono lasciare commenti, vediamo se pubblicheranno anche le ragioni del no!

MR

Anonimo ha detto...

http://www.cataniaomnia.it/
index.php?option=com_content
&task=view&id=4406&Itemid=1398

Anonimo ha detto...

Traduzione:

L'assemblea di Pisa ha espresso gravi perplessità sul testo e lo spirito del presente accordo e ha auspicato, in caso passi il NO, una riapertura immediata della trattativa.

Traduzione della traduzione: accordo sì ma preferibilmente non questo.

GK

Bartolomeo ha detto...

Bocciamo questo accordo, ma poi non iniziamo a giocare al ribasso anche noi del NO. Ridurre il numero di esternalizzate è una follia! Se ne fossero impattati solo 300, cosa potrebbero mai fare così pochi? Non vi immaginate tra i 614 salvi, immaginatevi tra i 300 esternalizzati e decidete sentendovi tra questi se è condivisibile una scelta del genere. Poi impiegherebbero solo un pò più di tempo, ma a pezzi a pezzi ci farebbero fuori tutti. Noi dobbiamo vincere prima questa battaglia di Vodafone, poi la guerra della precarizzazione in Italia; per fare entrambe le cose abbiamo una sola possibilità: restare TUTTI uniti (intendo TUTTI i Lavoratori, esternalizzati e non, di TUTTE le aziende), e batterci non per una buona armonizzazione (che non esiste), ma per imporre il principio che le aziende ricche, che lo sono diventate grazie ai suoi dipendenti, non devono avere la possibilità di precarizzarci la vita, nè con cessioni, nè con trasferimenti selvaggi che inducano alle dimissioni. Che gli straricchi continuino ad esserlo, ma se vogliono diventarlo ancor di più sulla pelle di chi con lo stipendio ci campa (e a volte nemmeno si riesce), allora ci devono essere leggi che lo impediscono. Certe manovre devono essere consentite solo per aziende in crisi, con l'obiettivo quindi di salvare posti di lavoro, non di spostare il rischio di impresa sui dipendenti; altrimenti è come giocare alla roulette con i soldi di un altro: se vinco prendo io, se perdo perdi tu.
Se proprio armonizzazione ci deve essere, allora dovrebbe essere non un punto in meno di quella preparata da alcuni colleghi di Milano: ovviamente era provocatoria, ma il concetto deve essere quello: se stai facendo una manovra non per tagliare costi del personale ma per "l'eccellenza", allora ci devi dare qualcosa in più in termini economici e nulla in meno in termini di garanzie.
BOCCIAMO QUESTO ACCORDO (CHE FA VERAMENTE SCHIFO), CONTINUIAMO LA LOTTA, UNIAMOCI CON TUTTO IL SETTORE, CON TUTTE LE CATEGORIE PER FAR CRESCERE LA PIAZZA SEMPRE DI PIU'.

Bartolomeo ha detto...

Grazie Pisani anche da parte mia per lo spirito di solidarietà, ma il contenuto da voi approvato ha un paio di inesattezze ed una proposta che non condivido minimamente (quella della riduzione degli esternalizzati che ho spiegato nel mio commento precedente).
Le inesattezze sono due:
Non c'è illicenziabilità per 7 anni in questa ipotesi di accordo! L'illicenziabilità prevista non è neanche di un solo giorno in più rispetto a quella garantita per legge, cioè 12 mesi.
Esternalizzazioni ferme sino al 2010 per Customer Care e Rete neanche sono garantite. Non c'è alcun impegno in tal senso e dal prossimo piano industriale (già tra qualche mese), se volessero potrebbe prevedere altre esternalizzazioni di questi dipartimenti, senza nessun impedimento derivante da questo accordo (i motivi di queste due osservazioni le trovate nel nostro comunicato sul perchè questa ipotesi deve essere bocciata).

rox ha detto...

Caro Bart, purtroppo c'è certa gente che non legge bene (e sopratutto tra le righe) lo schifoso accordo azienda-sindacati (che naturalmente sono un tutt'uno)e si fa ammaliare dalle "belle" parole riportate dai venduti sindacalisti..io ci vedo niente garanzie sia per il prossimo presente e tantomeno per il prossimo futuro; chi votera SI non avra capito (e mi dispiace per loro) sino in fondo lo spirito e la volonta della lotta che stiamo portando avanti oramai da quasi due mesi e poi, non per ultimo, nel blog interviene gente mascherata da finta esternalizzata ( e ce ne sono a iosa) oppure, dietro l'anonimo, sicuramente qualche tl super filo aziendalista al quale avranno promesso mari e monti (come la famosa pizza, appunto).. uniti sempre e mai abbandonare la lotta.. E' PER IL NOSTRO FUTURO!!

Anonimo ha detto...

grazie bart, condivido in pieno.

collega milano

federico ha detto...

Bello Catania Omnia, ho messo un post con la mia email personale e ...

... ed ora verrà valutato da un amministratore

... se gli sta bene lo pubblicherà??????

... che esempio di democrazia!

Anonimo ha detto...

scusate: ma qualcuno sa dirmi da dove deriva questo continuo riferimento che sento alla illicenziabilità per un anno?

Anonimo ha detto...

Per Federico:

hai notato?
Speriamo che l'"amministratore" pubblichi anche TANTI BUONI MOTIVI PER VOTARE NO, non ci spero ma almeno un commento l'ho lasciato e se sono ONESTI e CORRETTI lo pubblicheranno.

MR

federico ha detto...

Allora già siamo in due

Luca ha detto...

Commento lasciato su Omniacatania:

"Per commentare l'intervento del funzionario della Fistel ci vorrebbe - ahimè - il triplo dello spazio riservato al dottor Laudani, anche solo per indicare i punti in cui l'interpretazione dell'accordo è oggettivamente sbagliata.
Il mio commento si limita quindi al solo auspicio che in questo sito venga dato spazio anche all'"altra campana", come le basilari norme di condotta democratica e bilanciata dell'informazione dovrebbero imporre."

Anonimo ha detto...

L'illicenziabilità per sette anni è prevista dallo spirito dell'accordo come da comunicato unitario delle segreterie confederali; nel testo dell'accordo, come scritto nell'ODG, ci sono grossi dubbi sulle effettive tutele anche all'interno dei sette anni.

L'illicenziabilità per 12 mesi è invece quella minima prevista dalla legge.

Sulla riduzione del numero degli esternalizzati, a me sembra una buona cosa. Ci sono delle persone tra i 914 che non dovrebbero esserci: gente spostata all'ultimo momento, reparti che non sono vero e proprio ramo, ragazze appena rientrate dalla maternità e quindi con turni mamma e messe nei reparti esternalizzati eccetera. Secondo me se si possono "salvare" 300 persone dalla cessione è un bene. Altrimenti per paradosso tanto varrebbe dire che vogliamo che il numero sia aumentato così gli esternalizzati sono di più e più forti.

Anonimo ha detto...

PS quello sopra sono io

GK

Anonimo ha detto...

Un'altra considerazione sul numero degli esternalizzati:

vengono esternalizzate delle attività e dei lavoratori. C'è il elgittimo sospetto che il numero dei lavoratori esternalizzati sia superiore a quello necessario per le attività. Passato il periodo di illicenziabilità, Comdata Care si potrebbe torvare, se questo fosse vero, con degli esuberi (il che significa che un paio di centinaia di persone verranno messe in mobilità). Se il numero viene ridotto, ci sono maggiori garanzie che le attività impieghino senza esuberi tutti gli esternalizzati.

GK

Anonimo ha detto...

scusate: io volevo sapere esattamente da quale legge deriva l'illicenziabilità per un anno...

Anonimo ha detto...

scusate: io volevo sapere esattamente da quale legge deriva l'illicenziabilità per un anno...

Direttiva 98/50/CE del Consiglio del 29 giugno 1998 art 3 comma 3



GK

Anonimo ha detto...

Il sito www.rsulibere.it è nuovamente in funzione.

Anonimo ha detto...

Ma chi è Francesco Laudani?

Anonimo ha detto...

RSU di Ivrea CAROGNE e VENDUTE!!!
Vediamo se anche stavolta riuscite a fare un'altra votazione bulgara con risultati alterati a vostro piacimento.
Avete già pronte schede votate col SI da inserire nell'urna su indicazione di Rabellino, il moltiplicatore di voti?!?
VERGOGNATEVI per tutto il male che state facendo ai vostri colleghi!!
IO VOTO NOOOOOOOOO!!!!

Anonimo ha detto...

SINDACATO: MANCUSO RESTA SEGRETARIO FISTEL CISL A CATANIA

(AGI) - Catania, 15 mar. - Gianmario Mancuso e’ stato confermato segretario generale territoriale della Fistel Cisl, la federazione che rappresenta i lavoratori del mondo dello spettacolo, dell’editoria e delle telecomunicazioni. Mancuso sara’ affiancato dalla nuova segreteria formata da Giuseppe Tomasello (Telecom), come segretario generale aggiunto, Rosario Costarella (Bellini), Francesco Laudani (Vodafone), Gianfranco Milazzo (Poligrafici) e Santino Sapienza (Telecom). (AGI)

In breve: Francesco Laudani Segretario territoriale Fistel-Cisl per Vodafone

MR

Dragon ha detto...

Nessuna trattativa sul numero di esternalizzati.
Ragazzi mi serve la disponibilita' di una persona per ogni area chiaramente di una persona convinta dei motivi del no.inviatemi una mail.E' IMPORTANTISSIMO

GARANZIE PER UN VOTO LIBERO ha detto...

SCANDALOSO!
SCANDALOSO!
SCANDALOSO!

*** NEGATA DALLA RSU DI IVREA UNA COMMISSIONE ELETTORALE RICHIESTA PER ASSICURARE CHE IL IL VOTO SI SVOLGESSE IN MODO TRASPARENTE ***

ma cosa hanno da nascondere questi delegati? cosa vogliono fare del voto dei lavoratori? hanno forse paura che le persone possano scegliere liberamente? si vuole creare la confusione delle assemblee della volta scorsa?

VERGOGNA! SUBITO UNA COMMISSIONE ELETTORALE CHE GARANTISCA LA REGOLARITA' DEL VOTO! HANNO LA COSIENZA SPORCA, EVIDENTEMENTE...

federico ha detto...

Nooooo,

dopo il comunicato stampa del Ministro Bersani

ora

anche Marrazzo si VANTA per l'accordo!!!!

Ma ci credono davvero??????

Dragon ha detto...

Fede e' un'altra manovra della POTENTE azienda in cui lavoriamo.Sta facendo pubblicare comunicati da tutti anche dai rispettivi comuni e regioni delle persone esternalizzate.Lo scioper del 9 sara' la smentita dei lavoratori a tutte queste false manifestazioni di vittoria dei sindacati.

M(BO) ha detto...

Gira voce che a Ivrea i sindacati stiano impedendo che la commissione elettorale aperta ai lavoratori. E' vero?
Oggi si vota dalle 16.00 alle 17.30 a Padova, poi ci sarà lo spoglio. Qualcuno ci vada!

Dragon ha detto...

si purtroppo e' vero.
serve qualcuno sul posto che agisca.
E menomale che secondo quelli che propendono per il Si l'azienda non ci sta mettendo i bastoni tra le ruote utilizzando ogni mezzo lecito e illecito.Per me questo e' vero e proprio terrorismo.

federico ha detto...

Non serve solo andare... serve piantonare... guiardare quello che fanno!!!!

Prima e dopo!

Dragon ha detto...

..e mi permetto di aggiungere "soprattutto DURANTE"

Dragon ha detto...

*per i colleghi di IVREA usate questo per ottenere la presenza e il diritto di vigilanza prima durante e dopo la votazione e lo scrutinio:

Padova:
Ricordiamo ai Lavoratori appartenenti ai gruppi esternalizzandi, nel caso non avessero ancora espresso il voto relativo all'Ipotesi di Accordo del 26/10/2007, dalle ore 16.00 alle ore 17.30 di oggi 31/10/2007, presso il terzo piano del call center di piazza zanellato sarà possibile votare l'ipotesi di accordo.
Alle ore 17.30 si procederà allo scrutinio dei voti, chi vorrà assistere alle operazioni di spoglio, sarà ovviamente il benvenuto.
I risultati verranno pubblicati non appena disponibili.
RSU Triveneto

..testo del nuovo post di red estrapolato dal finto blog (finto perche' si puo' solo leggere e accettare tutto come oro colato)che sembra essere diventato il blog dell'azienda e non dei lavoratori

Dragon ha detto...

le votazioni e gli scrutini devono avvenire con le stesse modalita' e diritti in tutte le sedi.soprattutto in quelle dove il voto incide con percentuale maggiore sull'esito finale.
Vi ricordo che Ivre + Roma = 64.38% dei voti Italia complessivi.
Quindi e' li che si gioca la partita.

federico ha detto...

A Roma dicono che la tensione è diventata davvero alta!

Dragon ha detto...

fede mi sono permesso (non ne ho potuto fare a meno)di esprimermi ad un post pubblicato da qualcuno di ivrea nell'altro Post:31/10 - L'ipotesi di accordo al voto dei lavoratori

federico ha detto...

Perdonami DRAGON ma non ho capito...

Tra l'alro mi spiegate perchè a Padova (che si presume "SI") gli scrutini si fanno oggi ed a Roma ad esempio bisogna aspettare che voti Napoli????

Dragon ha detto...

fede leggi l'altro post http://autunnovodafone.blogspot.com/2007/10/3110-lipotesi-di-accordo-al-voto-dei.html e capirai.

per la seconda osservazione ul perche' a napoli etc.etc.
e' come il gioco delle 3 carte
devono sempre conservarsi un Jolly per fare in modo che l'esito finale sia quello prestabilito cioe' il si.

In sostanza se a padova e a ivrea il risultato dovesse dare per vincente il Si per pochi voti allora Roma fara' la differenza perche' a Napoli gia si sa' come andra' a finire.se invece a padova+ivrea dovesse vincere il si per MOLTI voti e' fondamentale per i sostenitori del si che a roma non vinca il NO per molti voti che sommati ai circa 80 si di napoli poterbbero capovolgere il risultato finale.quindi aspettando il voto e lo scrutinio di napoli potranno organizzarsi per fare in modo di pilotare l'esito finale coi voti di roma.

Anonimo ha detto...

milano sta votando adesso fino alle 20.
c'e' molta pressione da parte dell'azienda per votare si. qualcuna delle dirigenze si e' permesso di dire che il no comporta che si vada dall'altra parte senza copertura xche' l'azienda non si siedera' ancora in trattativa. responsabile delle sue parole potrebbe rischiare una denuncia.
speriamo!

federico ha detto...

Ah ho visto.

Io sono quello che fomenta????


Io sto dicendo da una vita di avere un dialogo costruttivo e poi...

...l'ho dichiarato tranquillamente che ero il marito di una dipendente che se VIENE MANDATA A CASA si troverebbe a "campare" con due figli a 600/700 euro al mese.

A me sembra di essere stato costruttivo e potevo comunque SCRIVERE COME "ANONIMO" E NASCONDENDOMI COME HA FATTO IL NOSTRO AMICO O COME TANTI A CUI SI PENSA.

GRAZIE DRAGON PER LA DIFESA... IO NELLA ROM NON GLI RISPONDO NEMMENO!

Anonimo ha detto...

state sempre coi registratori in mano e raccogliete quante piu' prove possibili.Non fatevi fottere anche perche' se fottono voi a Milano ci fottono tutti

Dragon ha detto...

lo swo' ed e' per questo che non ho potuto fare a meno di rispondere io!..fossero tutti i mariti/mogli cosi,saremmo il doppio di quelli che siamo.

federico ha detto...

Per fortuna che all'incontro di Roma NON ERO L'UNICO MARITO!

federico ha detto...

Queste sono le parole di Beppe grillo:
"Combattere una battaglia è bello. Che si perda o che si vinca rimane il gusto di averci provato. Stare a guardare le porcherie della vita che ci scorrono accanto e non fare nulla, non dire nulla, è avvilente. Toglie linfa al nostro organismo. Diventiamo un po’ più verdi, un po’ più grigi, un po’ più neri, assumiamo i colori di una televisione disturbata.
E qualche volta “saltiamo”. Spariamo al vicino di casa. Facciamo a pezzi la famiglia. Buttiamo massi da un ponte autostradale. E’ l’autorepressione che ci lavora dentro. Giorno dopo giorno. Telegiornale dopo telegiornale.
Le battaglie è meglio vincerle, certo, ma per farlo bisogna impegnarsi un secondo in più dell’avversario. Vivere per quel secondo in più è l’obiettivo del cittadino combattente.
In questi tre anni ho combattuto più battaglie del generale Patton nella seconda guerra mondiale. Per Patton era più facile, lui doveva solo affrontare i nazisti e avanzare verso est. In Italia è più complicato, i nemici sono inestricabili, così integrati con la realtà da confondersi con essa.

Anonimo ha detto...

questa cessione riguarda tutti, non solo 914 persone, riguarda un paese, ed è un problema sociale ed economico e riguarda ancora di più mariti e mogli che vivono minuto per minuto la nostra ansia e la nostra lotta. inoltre, Federico, ha sempre detto di voler confrontarsi anche con il si e anche se non lo conosco, lo ringrazio per il supporto.
quando alcuni interventi pro si sono solo critiche distruttive, non vale nemmeno la pena parlarne...
penso al mio di marito che ogni giorno, da un mese e mezzo, mi "sopporta".. non faccio altro che parlare di questa cessione del caz..
avanti con la lotta!

Anonimo ha detto...

Vi informaimo stamane all assemblea di Ivrea, Rabellino e le RSU ci hanno negato, diciamo più ignorato, la richiesta di formare una commissione elettorale che assista durante le votazioni e durante lo spoglio!

hanno accusato pubblicamente i lavoratori di essere FASCISTI!

Anonimo ha detto...

Ci giochiamo dei licenziamenti in uno scatolone manipolato da altri?

A questo siamo arrivati?

Occorre raccogliere e spedire almeno 500 diffide con cui chiarire che non ci deve essere nessun tipo di accordo, ne di armonizzazione ne di altro tipo, ne durante ne dopo quando sarà avvenuta la vendita. Diffide che chiariscano definitivamente che i sindacati firmatari non ci rappresentano e non possono trattare i nostri licenziamenti, mascherati da cessione di ramo.

Anonimo ha detto...

IVREAAAAAAAAAAAAAAAAAAA SVEGLIA INCAXXATEVI ALLORA LA VITA è LA VOSTRA NON DI RABELLINO IL SINDACALISTA A ROMA HA CHIARAMENTE DETTO CHE ALCUNE RSU DOPO QUESTO FARANNO CARRIERAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

Anonimo ha detto...

BREVE RIASSUNTO PRINCIPALI CESSIONI TELECOM

Per modalità e caratteristiche questa di Vodafone si ripresenta con analogie impressionanti.


Imser Telemaco (anno 2000)(vendita immobili)
- cessione trattata, accordo di armonizzazione
- accordi firmati
ha già chiuso
tutti licenziati tranne 60 che hanno ricorso e hanno vinto con sentenza definitiva, devono essere reintegrati in Telecom.


Printel (anno 2000)(fatturazioni)
- cessione trattata, accordo di armonizzazione
- accordi firmati
Commessa riceduta a terzi con annesso lavoratori

savarent-Targa Fleet (anno 2002)(autoparco)
- cessione trattata, accordo di armonizzazione
- accordi firmati
Lavoratori riceduti più volte
bilancio in negativo
trasferimenti forzati
56 in mobilità


Tess (anno 2002)(amm. personale)
- cessione trattata, accordo di armonizzazione
- accordi firmati
25 lavoratori in mobilità

Hp-Dcs (anno 2003)(informatica)
- cessione trattata, accordo di armonizzazione (non da tutti, lotta interna)
- accordi firmati
Problemi di trasferimenti
mancanza nuove commesse


TNT (anno 2003)(logistica)
- cessione trattata, accordo di armonizzazione (poi annullata da causa vinta dai lavoratori che ha dimostrato la non validità accordo senza maggioranza lavoratori)
- accordi firmati
Chiusi 2 centri
74 in mobilità
114 demansionati


Telepost (anno 2004)(protocollo - posta)
(attenzione! questa newco era formata anche da Comdata)
- cessione non trattata, diffidati a maggioranza i sindacati CGIL CISL UIL, nessun accordo armonizzazione
- accordo firmato, non diffidati nuovamente dal trattare una volta usciti
attività sub-appaltate
aperte procedure messa in mobilità
licenziamenti individuali


MPF (anno 2004)(manutenzione impianti e immobili)
- cessione trattata, accordo di armonizzazione (sempre siglato cgil cisl uil come tutti)
- accordi firmati
Già dopo pochi mesi oltre 150 demansionati
ristrutturazioni avviate
50 in mobilità


CTS (anno 2005)(sicurezza aziendale)
- cessione non trattata, nessun accordo di armonizzazione (diffida di oltre l'80% lavoratori)
- nessun accordo successivo (diffida x l'esclusione di qualsiasi trattativa a CGIL CISL UIL firmata da oltre l'80% dei lavoratori)
Cessione ritirata, verranno reintegrati tutti in Telecom dal 1 novembre 2007 (cioè domani!) dopo 2anni e 4mesi.

Radiomarittimi (anno 2006/2007)
- cessione non trattata, nessun accordo di armonizzazione.
- nessun accordo firmato al momento

ciao a tutti!

ps
non è come dice l'ANLE "i sindacati confederali non sono riusciti..."
NON HANNO VOLUTO!

federico ha detto...

Ringrazio vivamente l'anonima delle 16.38!

Tra l'altro non riuscendo a trarre un ragno dal buco dal botta e risposta che ho avuto (civilmente) con l'unico Si si procede con gli attacchi personali.

Ignorateli

federico ha detto...

Il risultato si è saputo con il seggio ancora aperto comunque visto che VOI lo avete fatto lo faccio anche io:

ROMA 108 NO 91 SI

ROMA HA VINTO IL NO!

Anonimo ha detto...

sentite

ci sarà una legge che dice che l ipotesi di accordo non è una dittatura e quindi se ai lavoratori alcuni punti non vanno bene si possono modificare?

qualcuno ha un parere legale in merito?

giuliano ha detto...

www.areagiuridica.com reca illegitimo demansionamento estromissione eliminazione dallo ufficio di un lavoratore,condanna datoriale(dopo 6 anni di processi)al reintegro esclusivamente nelle mansioni precedentemente svolte,reintegro eseguito dall'ufficiale giudiziario al termine dell'ulteriore processo di esecuzione,rentegro ritenuto nullo dal I°giudicante e dal tribunale collegiale il quale reputa necessario il giudizio di ottemperante,dinanzi al tar,a sentenza passata in giudicato,fra 10/15 anni

Anonimo ha detto...

Hi !.
You re, I guess , probably very interested to know how one can collect a huge starting capital .
There is no need to invest much at first. You may begin earning with as small sum of money as 20-100 dollars.

AimTrust is what you need
AimTrust incorporates an offshore structure with advanced asset management technologies in production and delivery of pipes for oil and gas.

It is based in Panama with offices everywhere: In USA, Canada, Cyprus.
Do you want to become really rich in short time?
That`s your choice That`s what you desire!

I`m happy and lucky, I began to take up real money with the help of this company,
and I invite you to do the same. It`s all about how to choose a proper companion who uses your savings in a right way - that`s it!.
I take now up to 2G every day, and my first investment was 500 dollars only!
It`s easy to start , just click this link http://berygypyl.lookseekpages.com/fehaqe.html
and lucky you`re! Let`s take this option together to feel the smell of real money

Anonimo ha detto...

Hi there!
I would like to burn a theme at this forum. There is such a thing, called HYIP, or High Yield Investment Program. It reminds of ponzy-like structure, but in rare cases one may happen to meet a company that really pays up to 2% daily not on invested money, but from real profits.

For quite a long time, I earn money with the help of these programs.
I'm with no money problems now, but there are heights that must be conquered . I make 2G daily, and my first investment was 500 dollars only.
Right now, I managed to catch a guaranteed variant to make a sharp rise . Visit my web site to get additional info.

http://theinvestblog.com [url=http://theinvestblog.com]Online Investment Blog[/url]